Italianistica

Presentazione

La sezione di Italianistica del Dipartimento di Studi greco-latini, italiani, scenico-musicali si è costituita dopo la formazione del nuovo dipartimento che raccoglie indirizzi e settori disciplinari diversi. Essa ha una lunga storia che risale alla trasformazione degli istituti in dipartimenti: il Dipartimento di Italianistica era stato tra i primi a costituirsi in Sapienza, sulla base della riforma universitaria del 1980 (era il numero 11), quale costola diventata ben presto autonoma del glorioso Istituto di Filologia moderna, dove si era dispiegato il magistero, tra gli altri, di Natalino Sapegno, Alfredo Schiaffini, Walter Binni, Giacomo Debenedetti. Questa trasformazione aveva consentito di potenziare l’offerta formativa nei corsi delle lauree quadriennali del Vecchio ordinamento e di istituire il Dottorato in Italianistica, giunto nel 2014 al suo trentesimo ciclo.
Il Dipartimento di Italianistica contava, fra i suoi docenti, al momento della sua fondazione: Walter Binni e Carlo Muscetta, che sarebbero usciti dai ruoli pochi anni dopo, Ignazio Baldelli, Luca Serianni, Mario Costanzo, Riccardo Scrivano, Gennaro Savarese, Achille Tartaro, Pino Fasano, Riccardo Merolla, Mario Petrucciani, Giuliano Manacorda, Walter Pedullà, Nino Borsellino, Alberto Asor Rosa, Amedeo Quondam, Biancamaria Frabotta, Francesca Bernardini, Rosanna Pettinelli, Gabriele Muresu, Armando Gnisci, Giorgio Patrizi, Novella Bellucci, Mirco Bevilacqua, Marcello Carlino, Silvana Cirillo, Francesco Muzzioli, Maurizio De Benedictis, Nicola Longo, Giulia Natali, ecc. Poco dopo vi entrarono a far parte, rientrando da altre sedi: Mario Scotti, Franca Angelini, Giulio Ferroni.
Con una profonda riorganizzazione delle proprie strategie scientifiche e didattiche, nel 1996 il Dipartimento di Italianistica si trasformò in Dipartimento di Italianistica e Spettacolo, ampliando il proprio campo disciplinare agli studi di storia del teatro, dello spettacolo e del cinema. Negli anni seguenti la sezione di Italianistica vide l’ingresso di Beatrice Alfonzetti, Pasquale Stoppelli, Renzo Bragantini, e dei più giovani Italo Pantani, Roberto Gigliucci, Sivia Tatti, Franca Sinopoli. Questa nuova struttura, pur con alcuni spostamenti, diede vita con la prima riforma del vecchio ordinamento (la 509 che istituiva il 3+2) al corso di laurea in Letteratura Musica, Spettacolo che affiancava e tuttora affianca quello in Studi italiani, oggi denominato Lettere moderne.
L’attuale sezione, che nasce da una rielaborazione degli indirizzi scientifici e culturali e da una diversa articolazione della stessa nozione di “italianistica”,  comprende i docenti di Linguistica italiana di Filologia e linguistica romanza e di Letteratura italiana.
 

I Docenti della Sezione

ALFONZETTI Beatrice

ASPERTI Stefano

BELLUCCI Novella

BEVILACQUA Mirko

CANTONI Paola

CIRILLO Silvana

CRUPI Gianfranco

FRABOTTA Biancamaria

GERI Lorenzo

GIGLIUCCI Roberto

GRIMALDI Marco

ITALIA Paola

MOTOLESE Matteo

MUZZIOLI Francesco

PANTANI Italo

POMILIO Tommaso

RADAELLI Anna

RUSSO Emilio

SERIANNI Luca

SERRI Mirella

SINOPOLI Franca

TATTI Silvia

TAVAZZI Valeria

VIGNUZZI Ugo

Emeriti

FERRONI Giulio

QUONDAM Amedeo