Studi greco-latini

Presentazione

“Filologia è quell’onorevole arte che esige dal suo cultore soprattutto una cosa, farsi da parte, lasciarsi tempo, divenire silenzioso, divenire lento, poiché è un'arte e una perizia da orafi della parola, che deve compiere un finissimo, attento lavoro, e non raggiunge nulla se non lentamente. Ma proprio per questo è oggi più necessaria che mai; proprio per questo ci attira e ci incanta quanto mai fortemente, nel cuore di un'epoca del ‘lavoro’, intendo dire della fretta, della precipitazione indecorosa e sudaticcia, che vuol ‘sbrigare’ immediatamente ogni cosa [...] Per una tale arte non è tanto facile sbrigare qualsiasi cosa, perché essa ci insegna a leggere bene, cioè a leggere lentamente in profondità, guardandosi avanti e indietro, non senza secondi fini, lasciando porte aperte, con dita e con occhi delicati” (F. Nietzsche, L’Aurora). La Sezione di Studi Greco-Latini abbraccia un vasto ambiti di interessi e di ricerche, che vanno dalle civiltà egee al latino dell’età moderna, passando per la lingua e la letteratura greca, la lingua e la letteratura latina, la filologia classica, la filologia medievale e umanistica latina e greca, la storia degli studi classici. Ciò che unifica questi ambiti, e ne vivifica l’unione, è l’attenzione al testo, la volontà di indagarlo nelle sue più intime pieghe, in ogni più recondita parola. Il testo è per noi un crocevia in cui la lingua, le res, il pensiero si incontrano e da cui ripartono lungo le strade e i sentieri più disparati, imprevedibili, affascinanti. Quelle strade e quei sentieri che è compito del filologo, “orafo della parola”, riportare alla luce e collocare sulla grande mappa della storia della cultura. Chi legge un testo con approccio non filologico, solca la superficie del mare; chi lo analizza con gli strumenti della filologia, scandaglia quello stesso mare in tutte le sue profondità, per poi tornare a guardarne la superficie con nuovi occhi. Al di là delle conoscenze puntuali, ciò che ci ripromettiamo di trasmettere ai nostri studenti attraverso l’insegnamento è proprio quel saper “leggere lentamente in profondità” che anima le nostre ricerche.

 

Membri della Sezione

Maria Accame

Luca Bettarini

Maurizio Campanelli

Massimo Di Marco

Donatella Fogazza

Alessandro Greco

Maria Grazia Iodice

Antonio Marchetta

Marina Passalacqua

Anna Sacconi

Mariateresa Scotti

Luigi Maria Segoloni

Annamaria Taliercio

Emeriti

Leopoldo Gamberale

Silvia Rizzo

Anna Sacconi